Guida (estiva e non) turistica per Berlino

AlongCamePaoly - Berlino - porta di brandeburgo www.alongcamepaoly.com

🎶listening to Paul Kalkbrenner – Sky and Sand🎶

Sarà che a Berlino ci ero già stata un po’ di anni fa, d’inverno e con la neve, invece stavolta c’erano 40 gradi all’ombra, sarà che ai tempi era una delle prime vacanze con il mio fidanzato e avevo gli occhi a cuoricino, mentre questa volta l’ho girata con due guide d’eccezione che la conoscono bene… Insomma, avevo la sensazione di essere in una città completamente nuova ai miei occhi, ma la consapevolezza di essere in una città grandiosa e bellissima era sempre la stessa!

Questa non vuole essere una guida turistica su Berlino, ce ne sono già abbastanza, diciamo piuttosto che vi darò qualche dritta su cosa potete fare e vedere se magari a Berlino ci tornate per la seconda volta e volete evitare i classici locali turistici.

Cosa fare in 3 giorni a Berlino d’estate?

1_Prendere il sole a Berlino

Se la stagione e il clima lo permettono, Berlino offre molti luoghi dove prendere il sole e rilassarsi un po’ durante la giornata o all’orario dell’aperitivo.

  • Lungo le sponde del fiume Sprea. Al Capital Beach proprio davanti al piazzale della stazione centrale (Hauptbahnhof). Il clima è molto vacanziero, sdraio vista fiume, localini, birre e cocktail e una piacevole musica di sottofondo nel pieno centro della città.

berlino Capital Beach

  • Berlino ha moltissimi parchi , alcuni sono più frequentati, altri meno: naturalmente il Tiergarten è tra i più famosi ma se amate il verde e le passeggiate, potete fare un giro anche al Treptower Park. Il parco è molto grande e al centro di esso si trova un enorme monumento ai caduti sovietici. I nostri amici ci hanno fatto notare come i berlinesi amino la libertà di prendere il sole nudi. Non stupitevi quindi se vi imbattete in qualcuno in tenuta “naturista”.

monumento caduti sovietici treptower park treptower park

2_ Colazione, pranzo e brunch “alla berlinese”

Per quello che abbiamo avuto occasione di vedere, Berlino non è affatto una metropoli caotica come invece potremmo immaginarcela (ha la bellezza di 3.531.201 abitanti), il traffico non è eccessivo e i berlinesi non si fanno prendere dalla frenesia della quotidianità, anzi!

Appena hanno la possibilità, apprezzano molto il tempo dedicato al tempo libero e ai pasti principali, frequentando i moltissimi caffè, bistrò e ristorantini disseminati per la città. L’aspetto che ho amato di più del loro stile di vita è il piacere di stare all’aria aperta tempo permettendo (d’inverno ricordo moltissimi bar con tavolini esterni muniti di riscaldatori elettrici e copertine di lana).

Questi sono i locali in cui siamo stati e che vi consiglio:

  • Colazione/Break @ Vilja Café – Maximilianstraße 1 – 13187 Berlin Pankow

Dislocato un po’ fuori dal centro (ve l’avevo detto che era una guida un po’ alternativa), questo localino in zona Pankow è una vera oasi di pace. Piccolo ed accogliente sia all’interno che all’esterno, offre caffè in diverse varianti (l’espresso è davvero ottimo, con chicchi di caffè macinato al momento), succhi di frutta, bevande calde e fredde e ogni giorno propone biscotti, torte e panini fatti in casa.

Arredamenti vintage, colori tenui e un’atmosfera super rilassata.

Villa café 3 Vilja café

Villa café 5

Vilja1 Vilja2

Inutile dire che la nostra cheesecake alle albicocche e la torta dolce di mandorle, zucchine (si, proprio zucchine) e crema di limone erano deliziose!

Vilja cakes

 

  • Pranzo @Elf Cafè Paul-Robeson-Straße 11 – 10439 Berlin

Anche qua, atmosfera ultra rilassata, una piacevolissima vista sul parco antistante, ideale per una ricca colazione o per un pranzo leggero.
Insalatone, tramezzini deliziosi, the freddi e caldi, succhi di frutta, tutto rigorosamente bio. Anche qui, arredamento d’altri tempi che contrasta con l’immagine moderna di Berlino, ma sta assolutamente bene nel contesto in cui si trova il locale.

elf cafe berlin

 

zum dritten mannQui ci spostiamo verso la zona di Prenzlauer Berg, un quartiere molto chic ma altrettanto rilassato e vivace che merita una passeggiata anche solo per i bellissimi palazzi storici ristrutturati. Nonostante ci siano molti locali in zona, il consiglio è di prenotare se desiderate fare un brunch di sabato o domenica in questo ristorante che combina un design moderno berlinese con la tradizione della cucina viennese. Io ho scelto una colazione dolce a base di macedonia di frutta con formaggio Quark, tre crepes ripiene rispettivamente di marmellata fatta in casa, cioccolata spalmabile fatta in casa e una composta di cannella e zucchero, oltre ad un crostino di pane dolce rosolato in padella con il burro e una composta di rabarbaro e zenzero. Lecker!

zum dritten mann breakfast

3_sentirsi Hippie/Alternativi a Berlino

  • Bere una birra lungo il fiume Sprea vicino alla East Side Gallery

Un viaggio a Berlino non può escludere una visita alla East Side Gallery, un’area di circa 1 km di lunghezza del famoso muro, ancora nella sua posizione originale, trasformata in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto come memoriale per la libertà.

In questo quartiere che è una via di mezzo tra il più alternativo Kreuzberg e il più chic e borghese Prenzlauer Berg, lungo la Sprea ci sono diversi locali dall’aspetto decisamente hippy e rilassato, uno in particolare, il Kater Blau da frequentare rigorosamente in una giornata assolata per una birra o un hamburger in una location insolita. Attenzione: è uno dei pochi locali con una criticata selezione all’ingresso e potrebbe capitare che se vi reputano “troppo turisti” non vi facciano entrare. Nessun problema, qualche metro più avanti c’è un locale dello stesso club, altrettanto suggestivo e con ingresso libero 😉

kater blau3  Kater blau opening hours

kater blau1

  • shopping @Hackesche Höfe

Se volete fare un po’ di shopping in negozietti carini in stile un po’ vintage e lontani dalle grandi catene più famose, questo è il quartiere giusto (anche se alcuni marchi famosi sono riusciti a “mimetizzarsi” lo stesso ). Vi basterà entrare dentro i numerosi cortili aperti in tutto il quartiere per scoprire moltissimi negozietti, caffetterie o gallerie d’arte e di fotografia.

Hackescher Hofe1

Info utili:

  • Le bottiglie le pagherete un po’ di più rispetto all’Italia perché qui vige il “noleggio” o “Pfand” della bottiglia. Praticamente una volta terminato il contenuto potete portarle negli appositi recuperatori e farvi rimborsare il costo del “noleggio”.  Tranquilli che se non lo fate voi, ci penseranno i numerosi clochard a recuperare i vuoti per incassare qualche centesimo. Un’interessantissima tecnica di sensibilizzazione al riciclo e di mantenimento della pulizia nella città.
  • l’accesso alla metro è libero, nel senso che non ci sono tornelli o passaggi vincolati dal biglietto, ma i controlli ci sono e se si viene colti sprovvisti bisogna pagare subito la multa. Inoltre il weekend la metro è sempre aperta e funzionante 24 ore su 24.

Naturalmente una città così ricca di luoghi e di storia merita una visita ben più lunga e articolata rispetto ad un solo weekend.

Questa è stata la mia bellissima esperienza…mi raccontate la vostra? 🙂

A presto!

Paoly

—— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * —— * ——

BERLIN (SUMMER and NOT) TOURISTIC GUIDE

Maybe because I’ve already been in Berlin a bit ‘of years ago, in winter with snow, whereas this time there were 40 degrees, or maybe because at that time it was one of the first trip with my boyfriend and I had heart-shaped eyes 😍, whereas this time we had 2 exceptional local guides who knew the city so well…in short, I had the feeling of being in a completely new city, but the awareness of being in a great and beautiful town was always the same!

This is not intended as a Berlin touristic guide, there are already enough, let’s say that I will give you some tips on what you can do and see if you come back to Berlin for the second time, and want to avoid the usual tourist places.

What to do in 3 summer days in Berlin?

1_Sunbathe in Berlin

If the season and the weather permit it, Berlin offers many places where you can sunbathe and relax a bit during the day or at sundowner.

  • Along the River Spree, to Capital Beach in front of the central station (Hauptbahnhof). It feels like being on holiday, deckchairs overlooking the river, cafes, beer and cocktails and a pleasant surrounding music, just in the heart of the city.
  • Berlin has tons of parks, more or less popular: of course the Tiergarten is one of the most famous but if you love walking or running in the nature, you can also take a trip to Treptower Park. The park is very large and at the center of it there is a huge Soviet war memorial. Our friends have made us notice how Berliners love the freedom of nude sunbathing. Do not be surprised if you come across anyone in “naturist look”. 😉

2_ Breakfast, lunch and brunch “in the Berlin style”

For what we had chance to see, Berlin is not a chaotic metropolis as anybody could imagine it (it has 3,531,201 inhabitants), the traffic is not excessive and the Berliners do not take bustle of everyday life, indeed!

They really appreciate the time dedicated to leisure and the main meals, attending the many cafes, bistros and restaurants throughout the city. The thing that I loved most of their way of life is the pleasure of stay outdoors when weather permits it (I remember in the winter plenty of cafes with outdoor tables equipped with electric heaters and wool covers).

These are the places we were and that I recommend:

  • Breakfast/Break @ Vilja Café – Maximilianstraße 1-13187 Berlin Pankow

Dislocated a bit ‘out of the center (I told you it was an alternative guide 🙂 ), this little place in the Pankow area is a true oasis of peace. Small and cozy inside and outside, it offers coffee in different variations (the espresso is really good, with coffee beans freshly ground), fruit juices, hot and cold drinks and every day offers cookies, cakes and homemade sandwiches. Vintage furniture, soft colors and super relaxed atmosphere. Needless to say that our cheesecake with apricots and sweet cake with almond and zucchini (yes, zucchini) with lemon cream were delicious!

  • Lunch @Elf Cafè – Paul-Robeson-Straße 11-10439 Berlin

Ultra relaxed atmosphere, a pleasant view of the park in front of us, ideal for a healty breakfast or a light lunch. Free Wi-Fi, people working at their computer, reading the newspapers or just chilling out. Salads, delicious sandwiches, hot and cold drinks, juices, all healthy and organic. Vintage furniture in contrasts with the modern image of Berlin, but is absolutely fine in the context in which the cafè is.

Moving towards the district of Prenzlauer Berg, a very chic neighborhood but so relaxed and lively that deserves a walk even just to admire the beautiful renovated historical buildings. Although there are many places in the area, the advice is to book if you want to do a Saturday or Sunday brunch at this restaurant which combines modern Berlin design with the tradition of the Viennese cuisine. I chose a fruit salad with Quark cheese, three homemade crepes filled respectively with homemade jam, homemade chocolate and cinnamon and sugar, in addition to a sweet slice of bread browned in a pan with butter and a rhubarb and ginger jam. Lecker!

3_ Feeling Hippie/Alternative in Berlin

  • Drinking a beer on the River Spree near the East Side Gallery

A trip to Berlin can not rule out a visit to the East Side Gallery, an area of about 1 km of the famous wall, still in its original location, which turned into a real open air art gallery as a freedom memorial.

In this district, which is a cross between the alternative Kreuzberg and the most chic and bourgeois Prenzlauer Berg, along the Spree there are different clubs, the Kater Blau is one of them. Warning: it is one of the few places with a criticized door policy and it could happen that if they deem you ”a foreign tourist” they don’t allow you to enter. No problem, a few meters further there is a club of the same property, just as charming and with free admission;)

  • Shopping @Hackesche Hofe

If you want to do some shopping in the nice stylish little shops and also in some vintage ones far from the most famous big chains, this is the right neighborhood (although some famous brands have managed to “enter” either way). Simply enter into the numerous open courtyards around the neighborhood to find many stores, cafes or art and photography galleries.

 

Some useful info:

  • The bottles cost a little more than in the other countries because here there is the “rental” or “Pfand” of the bottles. Once the content is finished, you can bring them into the appropriate recovery places and let you pay back the cost of “rent.” If you do not do it, the many homeless will recover empty bottles to collect a few cents. This is a very interesting way to improve the awareness to recycling and maintain the city clean.

  • Access to the metro is free from turnstiles and there isn’t a ticketing control at the passages, but (almost) everybody pay the ticket, and if you are caught without ticket you must immediately pay the fine. Furthermore during the weekend the metro is always open and running 24 hours 24.

Of course such a city with plenty of history and places to see, worth a longer visit than a single weekend.

This was my great experience … would you like to tell me yours? 🙂

See you soon!

Paoly

Cosa ne pensi? :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: